Temi e protagonisti della filosofia

Conoscere la storia per fare filosofia

Conoscere la storia per fare filosofia

Mar 18

[ad#Ret Big] Abbiamo visto che sussiste un legame particolare tra la filosofia e la sua storia. Problemi filosofici, soluzioni e argomentazioni emergono dalla storicità della condizione umana, non sono qualcosa che si trova solo sui libri di filosofia o nelle teste dei filosofi. A questo proposito, nell’articolo Quattro questioni per ridiscutere sulla filosofia (2002, p. 5), G. Boniolo...

La filosofia e la sua storia

La filosofia e la sua storia

Mar 11

[ad#Ret Big] Ciascuna disciplina o pratica ha una relazione privilegiata con la propria storia. Così, la numismatica ha un rapporto particolare con la storia della numismatica, il nuoto sincronizzato con la storia del nuoto sincronizzato, la musica rock con la storia del rock, e così via. Se non altro, perché nessuna disciplina o pratica è quello che è a prescindere dalla propria storia. La...

Una filosofia, tante filosofie

Una filosofia, tante filosofie

Feb 18

[ad#Ret Big] Siamo circondati da pratiche, discipline e saperi differenti, ciascuno con un proprio scopo, un proprio metodo, e un aspetto o una regione della realtà di propria pertinenza (non sempre esclusiva). Come si pone la filosofia nei loro confronti? Non soltanto si distingue dagli altri saperi grazie alle sue differenze specifiche, ma talvolta accade che la filosofia si applichi a questi...

La filosofia è argomentazione

La filosofia è argomentazione

Gen 28

[ad#Ret Big] Il ragionamento tipico dell’attività filosofica è il ragionamento argomentativo o argomentazione. Grazie all’argomentazione, la filosofia giustifica, o fonda razionalmente, le proprie risposte alle domande fondamentali. Difatti, come affermano G. Boniolo e P. Vidali nel loro volume Filosofia della scienza (2001, p. 761): Una buona filosofia o parte da problemi, propone...

I due aspetti della filosofia

I due aspetti della filosofia

Gen 14

[ad#Ret Big] Nel Simposio platonico, la sacerdotessa Diotima, o meglio Socrate, o forse Platone, o chi per loro, riteneva che la filosofia s’identificasse con Eros, il dio dell’amore; e che Eros, cioè l’amore, ossia il filosofo, quindi Socrate e pure Platone, fosse al tempo stesso povero e ricco, bello e brutto, sapiente e ignorante, mortale e immortale, e così via. Come un indumento...