Temi e protagonisti della filosofia

Riferimenti francescani nella riflessione di Simone Weil

Riferimenti francescani nella riflessione di Simone Weil

Dic 08

  Oggi pubblichiamo il primo articolo di Simone Novara, laureato in Filosofia presso l’Università di Genova. Simone inizia la sua collaborazione con Filosofia Blog trattando dell’influenza di Francesco d’Assisi sul pensiero si Simone Weil. Ringraziandolo per il contributo, gli diamo il benvenuto tra i collaboratori del blog.   Nel pensiero di Simone Weil la presenza...

Arriano, Manuale di Epitteto (12)

Arriano, Manuale di Epitteto (12)

Mar 16

Brano precedente: Arriano, Manuale di Epitteto (11)   51. Per quanto tempo aspetterai ancora a giudicarti degno delle cose migliori ed a non contravvenire in nulla al Logos determinante? Hai appreso i principi teorici; con coloro coi quali dovevi incontrarti, ti sei incontrato. Quale maestro aspetti ancora, per far operare a lui la correzione di te stesso? Non sei più un ragazzo, ma un uomo...

Arriano, Manuale di Epitteto (11)

Arriano, Manuale di Epitteto (11)

Mar 12

Brano precedente: Arriano, Manuale di Epitteto (10)   46. Non dirti in nessuna circostanza filosofo, né chiacchierare, in presenza delle persone comuni, dei principi teorici, ma compi le azioni derivanti dai principi teorici; così, in un convito, non argomentare come si deve mangiare, ma mangia come si deve: rammenta, ecco, che Socrate aveva tolto dappertutto l’ostentazione, cosicché...

Arriano, Manuale di Epitteto (10)

Arriano, Manuale di Epitteto (10)

Mar 05

Brano precedente: Arriano, Manuale di Epitteto (9)   42. Quando qualcuno ti fa del male o parla male di te, rammenta ciò: che fa o parla credendo di compiere il suo dovere. Non è possibile quindi che egli accompagni quel che appare a te, ma quel che appare a lui stesso, sicché, se gli appare in modo sbagliato, è colui che s’inganna che è pure danneggiato: ed ecco, se qualcuno presume...

Arriano, Manuale di Epitteto (9)

Arriano, Manuale di Epitteto (9)

Mar 02

Brano precedente: Arriano, Manuale di Epitteto (8)   34. Quando cogli la rappresentazione di un piacere, come in occasione delle altre bada di non concederle di rapirti; che la cosa ti aspetti, invece, e prenditi un rinvio. Poi poni mente ad entrambi questi lassi di tempo, quello in cui godrai del piacere e quello in cui, dopo averne goduto, ti pentirai e rimprovererai te stesso; e a questi...