Temi e protagonisti della filosofia

Plotino, Enneade V 6 [24: Sul fatto che quel ch’è al di là dell’essente non pensa e che cos’è il primariamente pensante e che cosa il secondariamente], 1

Plotino, Enneade V 6 [24: Sul fatto che quel ch’è al di là dell’essente non pensa e che cos’è il primariamente pensante e che cosa il secondariamente], 1

Mag 28

    1. Un conto è pensare un altro, mentre un altro conto è pensare se stesso, il che già fugge meglio l’essere due. Ordunque, quel che s’è detto per primo [il pensiero discorsivo che pensa un altro] vuole anch’esso [fuggire l’essere due], ma lo può meno; presso di sé, ecco sì, ha ciò che guarda, eppure [lo ha] essendo altro [diverso] da quello [da ciò che guarda]....

Plotino, Enneade I 4 [46: Sulla felicità], 10

Plotino, Enneade I 4 [46: Sulla felicità], 10

Apr 12

    Brano precedente: Plotino, Enneade I 4 [46: Sulla felicità], 9   10. È latente, ordunque, [l’attività dell’intelletto] forse per il fatto che non perlustra alcuno dei sensibili: pare infatti agire attraverso la sensazione, come per mezzo d’una mediatrice, nel loro perimetro e per quel che li concerne. Ordunque, perché non sarà in atto l’intelletto stesso e...

Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 4

Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 4

Nov 09

    Brano precedente: Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 3   4. Si potrebbe vederlo, ordunque, anche esprimendolo in questo modo: se qualcuno ammira questo cosmo sensibile, considerando la magnitudine e la bellezza, l’ordine del movimento eterno, gli dèi in esso, quelli guardabili e pure quelli inapparenti, |5| i demoni, gli animali e tutte le piante, una...

Filosofia in viaggio. Un’occasione per il pensiero (3)

Filosofia in viaggio. Un’occasione per il pensiero (3)

Ott 29

    Articolo precedente: Filosofia in viaggio. Un’occasione per il pensiero (2)   3. Il viaggio come apprendistato filosofico individuale   Se persino l’idea del viaggio è intimamente connessa al desiderio di conoscenza, perché non vedere in esso una “straordinaria occasione per il pensiero“? La prima direzione a cui ho appena accennato vede...

Plotino, Enneade I 2 (19: Sulle virtù), 3

Plotino, Enneade I 2 (19: Sulle virtù), 3

Lug 27

    Brano precedente: Plotino, Enneade I 2 (19: Sulle virtù), 2   3. D’altronde, giacché [Platone] suggerisce che l’assimilazione è un’altra siccome è propria della virtù maggiore, di quella bisogna parlare; ed in ciò sarà molto più chiara anche l’essenza di quella civile, e quale sia quella maggiore conformemente alla sua essenza, e in generale che ve n’è,...