Temi e protagonisti della filosofia

Platone, Parmenide (21)

Platone, Parmenide (21)

Lug 24

Brano precedente: Platone, Parmenide (20)   «Dunque, non va forse esaminato che cosa conviene patiscano gli altri se l’uno è?» «Va esaminato». «Argomentiamo dunque che cosa bisogna patiscano gli altri dall’uno se l’uno è?» «Argomentiamolo». «Ebbene, se per davvero sono altri dall’uno, gli altri non sono l’uno: sennò, ecco, non sarebbero altri dall’uno». [157c]...

Platone, Parmenide (14)

Platone, Parmenide (14)

Giu 16

Brano precedente: Platone, Parmenide (13)   «Inoltre, esso deve, ecco, essere sia identico a sé stesso sia diverso da sé stesso [146b] e, allo stesso modo, essere sia identico agli sia diverso dagli altri, se patisce le precedenti affezioni». «Come?» «Ogni ente, in effetti, ha con ogni altro queste relazioni: è o identico o diverso; oppure, se non è né identico né diverso, allora...

Platone, Parmenide (12)

Platone, Parmenide (12)

Giu 05

Brano precedente: Platone, Parmenide (11)   «Avanti dunque, ancora per questa via!» «Quale?» «Affermiamo che l’uno ha parte dell’essere, per cui è?» «Sì». «E per questo dunque l’uno essente parve molti». «Così». «Che dici dunque? L’uno in sé, che affermiamo abbia parte dell’essere, se col pensiero lo cogliamo da solo in sé e per sé, senza quello di cui...

Platone, Parmenide (4)

Platone, Parmenide (4)

Mag 01

Brano precedente: Platone, Parmenide (3)   «A meno che, Parmenide», disse Socrate, «ciascuna di queste idee non sia pensiero e per lei non sia appropriato generarsi in nessun altro luogo se non nelle anime: così, infatti, ciascuna sarebbe sì una e non patirebbe più ciò che or ora era argomentato». «E quindi?», disse. «Ciascuno dei pensieri è uno, ma è pensiero di nulla?» «Ma...

Platone, Parmenide (3)

Platone, Parmenide (3)

Apr 24

Brano precedente: Platone, Parmenide (2)   Pitodoro disse dunque che egli stesso, mentre Socrate svolgeva questi argomenti, credeva che Parmenide e Zenone si sarebbero adirati per ognuno; loro invece avevano la mente totalmente attenta a lui e, guardandosi spesso l’un l’altro, sorridevano ammirando Socrate. Indi, allorché egli posò dal parlare, Parmenide disse: «Socrate, sei così...