Temi e protagonisti della filosofia

Plotino, Enneade V 3 [49: Sulle ipostasi conoscitrici e su quel ch’è al di là], 10

Plotino, Enneade V 3 [49: Sulle ipostasi conoscitrici e su quel ch’è al di là], 10

Mar 28

    Brano precedente: Plotino, Enneade V 3 [49: Sulle ipostasi conoscitrici e su quel ch’è al di là], 9   10. Ebbene, su questa materia bastino questi argomenti. Se dunque rimanessero solo le cose realizzate, allora non sarebbero estreme [: ultime]. Là invece son pristini i realizzanti, ondepercui son anche pristini. Deve quindi esservi assieme anche il realizzante e...

Plotino, Enneade V 3 [49: Sulle ipostasi conoscitrici e su quel ch’è al di là], 1

Plotino, Enneade V 3 [49: Sulle ipostasi conoscitrici e su quel ch’è al di là], 1

Gen 24

    1. Forse che il pensante se stesso dev’essere variopinto affinché, guardando teoreticamente le altre cose con qualcuna di singola di quelle presenti in esso, in questo modo dunque sia giudicato pensare se stesso, siccome quel ch’è in tutto e per tutto semplice non può ottenere di volgersi a se stesso e alla coscienza intelligente di sé? Oppure è qualificato, anche...

Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 9

Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 9

Dic 11

    Brano precedente: Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 8   9. Anassagora, dunque, riferendosi a un intelletto puro e incommisto, anch’egli fa del primo un che di semplice e dell’uno un che di separato; comunque, a causa dell’antichità, ha tralasciato la precisione. E pure nella visione d’Eraclito l’uno è eterno ed intelligibile: infatti i...

Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 6

Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 6

Nov 23

    Brano precedente: Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 5   6. Come dunque guarda e che cosa, e come in generale è stato costituito ed è nato uscendo da quello, così da guardare? Adesso infatti l’anima ha sì afferrato la necessità dell’essere di questi enti, eppure anela [a chiarire] questo [problema] dibattuto anche dai sapienti antichi: come...

La filosofia politica di Gilles Deleuze (26)

La filosofia politica di Gilles Deleuze (26)

Nov 17

    Articolo precedente: La filosofia politica di Gilles Deleuze (25)   26. La filosofia dei pirati Il “prospettivismo ad arcipelago”, di cui parla Deleuze, è quello tipico di un percepire in divenire (sui piani della vista e dell’udito) proprio di una comunità di pirati, oserei dire, dotati di fiducia in loro stessi e nelle capacità di...