Temi e protagonisti della filosofia

Note su Chora di Jacques Derrida

Note su Chora di Jacques Derrida

Feb 02

    Oggi pubblichiamo il primo articolo di Alessandro Guardascione. Laureando magistrale con una tesi su Jacques Derrida, studia la filosofia francese del Novecento e s’interessa di estetica, fenomenologia, decostruzione, scienze cognitive e del rapporto tra le tradizioni analitica e continentale. Alessandro inizia la sua collaborazione indagando l’interpretazione derridiana...

Platone, Teeteto (48)

Platone, Teeteto (48)

Lug 13

    Brano precedente: Platone, Teeteto (47)   SOCRATE   Ebbene, l’aggiungere il logos alla retta opinione che cosa potrebbe essere ancora? Se infatti significa aggiungere un’opinione sul perché qualcosa differisce dagli altri enti, questa diverrebbe un’obbligazione totalmente ridicola. TEETETO   Come? SOCRATE   Sugli enti dei quali abbiamo retta opinione sul perché...

Platone, Teeteto (47)

Platone, Teeteto (47)

Lug 10

    Brano precedente: Platone, Teeteto (46)   SOCRATE   In sogno dunque, come sembra, siamo stati ricchi, credendo d’avere il più vero logos della conoscenza. O non condanniamo ancora? [208c] Forse, ecco, non lo si definisce in questo modo, bensì nella restante visuale delle tre, con una delle quali, ecco, abbiamo professato che farà riferimento al logos colui che definisce...

Platone, Teeteto (46)

Platone, Teeteto (46)

Lug 06

    Brano precedente: Platone, Teeteto (45)   SOCRATE   [206c] Ordunque, di questo altre dimostrazioni potrebbero apparire, come mi sembra; comunque non obliamo per questo di vedere quel che ci siam proposti, cioè che cosa mai significhi che la più perfetta conoscenza nasca aggiungendo il logos all’opinione vera. TEETETO   Ebbene, bisogna guardare. SOCRATE   Forza,...

Platone, Teeteto (45)

Platone, Teeteto (45)

Giu 29

    Brano precedente: Platone, Teeteto (44)   SOCRATE   Ancora dunque a ciò di cui poco fa tentavo d’occuparmi: se per davvero la sillaba-composto [204b] non è tutte le lettere-elementi, non è necessario che essa non abbia le lettere-elementi come parti di se stessa, oppure, essendo identica ad esse, sia conoscibile similmente a loro? TEETETO   È in questo modo. SOCRATE  ...