Temi e protagonisti della filosofia

Diogene Laerzio su Diogene di Apollonia (IX, 57)

Diogene Laerzio su Diogene di Apollonia (IX, 57)

Set 26

  57 Diogene di Apollotemide, apolloniate, fu fisico e uomo assai eletto. Udì dunque – professa Antistene – Anassimene. Era comunque dei tempi d’Anassagora. Costui – professa Dementrio Falereo nell’Apologia di Socrate – a causa di magna invidia per poco non rischiò la vita ad Atene. Costui, dunque, portava queste dottrine: per elemento vi sarebbe l’aria, i cosmi...

Frammenti di Anassimandro

Frammenti di Anassimandro

Lug 11

    Simpl., In Arist. Phys., 24, 13: A. … arkhḗn … éirēke tōn ontōn to ápeiron … ex hōn de hē génesís esti tois ousi, kai tēn phthorán eis tauta gínesthai katá to khreṓn: didonai gar autá dikēn kai tisin allēlois tēs adikias katá tēn tou khronou taxin. Anassimandro… qual archè… ha verbalizzato degli essenti l’infinito… questi uscendo da cui dunque...

Plotino, Enneade V 5 [32: Che gli intelligibili non son all’esterno dell’intelletto e intorno al bene], 11

Plotino, Enneade V 5 [32: Che gli intelligibili non son all’esterno dell’intelletto e intorno al bene], 11

Ott 04

    Brano precedente: Plotino, Enneade V 5 [32: Che gli intelligibili non son all’esterno dell’intelletto e intorno al bene], 10   11. E l’illimitato [: l’infinito] appartiene a questo [: all’uno] per il fatto di non essere più di un singolo e non avere alcunché nei cui riguardi definire [: delimitare] qualcuna delle sue proprietà; siccome, per il fatto...

Plotino, Enneade V 5 [32: Che gli intelligibili non son all’esterno dell’intelletto e intorno al bene], 10

Plotino, Enneade V 5 [32: Che gli intelligibili non son all’esterno dell’intelletto e intorno al bene], 10

Ott 01

    Brano precedente: Plotino, Enneade V 5 [32: Che gli intelligibili non son all’esterno dell’intelletto e intorno al bene], 9   10. D’altronde tu non mi devi guardare esso [: l’uno] attraverso altri [: cose diverse dall’uno], giacché sennò vedresti una traccia, non esso; in alternativa intendi che cosa possa essere questo, che è possibile assumere...

Plotino, Enneade V 7 [18: Su questo: se vi siano idee anche dei singolari], 3

Plotino, Enneade V 7 [18: Su questo: se vi siano idee anche dei singolari], 3

Ago 27

    Brano precedente: Plotino, Enneade V 7 [18: Su questo: se vi siano idee anche dei singolari], 2   3. Come dunque potremo professare che occorrano differenti forme razionali in più gemelli? Se dunque si gisse anche verso gli altri animali, soprattutto quelli molto prolifici? Beh, nelle occorrenze in cui siano indistinguibili l’uno dall’altro, la forma razionale è...