Temi e protagonisti della filosofia

Alcinoo, Didascalico [Insegnamento delle dottrine di Platone], VIII

Alcinoo, Didascalico [Insegnamento delle dottrine di Platone], VIII

Gen 13

    Brano precedente: Alcinoo, Didascalico [Insegnamento delle dottrine di Platone], VII   1. Dopo queste dottrine, dunque, conseguentemente parliamo dei principi e delle dottrine teologiche, iniziando dall’alto dai principi primi e da essi discendendo ed ispezionare la genesi del cosmo, terminando, dunque, con la genesi e la natura degli uomini. 2. E per prima cosa, ecco,...

Platone, Filebo (4)

Platone, Filebo (4)

Ago 28

Brano precedente:  Platone, Fedone (3)   PROTARCO  Bellissimi, Filebo, a me, ecco, paiono gli argomenti di cui Socrate ha parlato adesso. FILEBO  [18a] Idem anche per me, ecco; ma perché mai, dunque, si è parlato adesso di questo argomento e che mai volendo? SOCRATE  Toh, Filebo ci ha domandato a buon diritto questo. PROTARCO  Assolutamente, eccome, e rispondigli, ecco. SOCRATE  Lo...

Platone, Filebo (3)

Platone, Filebo (3)

Ago 25

Brano precedente:  Platone, Filebo (2)   PROTARCO  Qual è questa via? Ti rimane solo da parlarne! SOCRATE  [16c] Mentre mostrarla non è granché difficile, usarla è assai difficile: ecco, tutti quanti i ritrovati attinenti alla tecnica son venuti alla luce mediante lei. Esamina dunque di quale via parlo. PROTARCO  Ti rimane solo da parlarne. SOCRATE  Un dono di dèi ad uomini –...

Platone, Parmenide (4)

Platone, Parmenide (4)

Mag 01

Brano precedente: Platone, Parmenide (3)   «A meno che, Parmenide», disse Socrate, «ciascuna di queste idee non sia pensiero e per lei non sia appropriato generarsi in nessun altro luogo se non nelle anime: così, infatti, ciascuna sarebbe sì una e non patirebbe più ciò che or ora era argomentato». «E quindi?», disse. «Ciascuno dei pensieri è uno, ma è pensiero di nulla?» «Ma...

Platone, Parmenide (3)

Platone, Parmenide (3)

Apr 24

Brano precedente: Platone, Parmenide (2)   Pitodoro disse dunque che egli stesso, mentre Socrate svolgeva questi argomenti, credeva che Parmenide e Zenone si sarebbero adirati per ognuno; loro invece avevano la mente totalmente attenta a lui e, guardandosi spesso l’un l’altro, sorridevano ammirando Socrate. Indi, allorché egli posò dal parlare, Parmenide disse: «Socrate, sei così...