Temi e protagonisti della filosofia

Diogene Laerzio sull’etica di Platone (III, 78-80)

Diogene Laerzio sull’etica di Platone (III, 78-80)

Set 05

    78 Per quel che riguarda, dunque, beni e mali esponeva queste lezioni. Telos sarebbe l’assimilazione al dio. Dunque, la solerte virtù sarebbe esercizio proporzionato di per se stesso all’eudemonia. Come organi, comunque, deve per di più aver un surplus d’efficienza per il corpo, forza, salute, l’ubbidire bene agli stimoli sensoriali, e aver beni simili, anche quelli...

Platone, Teeteto (23)

Platone, Teeteto (23)

Gen 27

    Brano precedente: Platone, Teeteto (22)   SOCRATE   Quindi eravamo al punto dell’argomento in cui professavamo che coloro che argomentano che l’essere si trasferisce e che quel che ogni volta sembra a ciascuno questo anche è per colui cui sembra desiderano affermarlo in tutti gli altri casi e non meno per il giusto, siccome [177d] le leggi che una società politica fa...

Platone, Teeteto (22)

Platone, Teeteto (22)

Dic 23

    Brano precedente: Platone, Teeteto (21)   SOCRATE   Quando invece, ecco, egli, o amico, trae in alto qualcuno, e [175c] questo qualcuno desidera venirsene dall’«In che cosa io son ingiusto verso di te e tu lo sei verso di me?» alla speculazione sulla giustizia stessa e sull’ingiustizia, su che cosa ciascuna di esse sia ed in che cosa differiscano da tute le cose e...

Platone, Teeteto (19)

Platone, Teeteto (19)

Dic 06

    Brano precedente: Platone, Teeteto (18)   TEODORO   O Socrate, incalziamo troppo il mio compare. SOCRATE   Toh, ma, o amico, non è chiaro se incalzandolo travalichiamo il corretto. È comunque immaginabile che lui, essendo più vecchio, sia più sapiente di noi; [171d] e se adesso da qui sotto spuntasse sino al collo, allora rimprovererebbe molto sia me che ho sparlato,...

Platone, Critone (6)

Platone, Critone (6)

Mar 04

    Brano precedente: Platone, Critone (5)   SOCRATE Argomento dunque il seguito, o meglio chiedo: bisogna fare le cose che qualcuno riconosce esser giuste concordando con qualcun altro oppure bisogna ingannare? CRITONE Bisogna farle. SOCRATE Considera dunque gli esiti di queste assunzioni. Noi, andandocene da qui senza [50a] aver persuaso la città, facciamo del male a qualcuno,...