Temi e protagonisti della filosofia

Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 4

Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 4

Nov 09

    Brano precedente: Plotino, Enneade V I [10: Sulle tre ipostasi originarie], 3   4. Si potrebbe vederlo, ordunque, anche esprimendolo in questo modo: se qualcuno ammira questo cosmo sensibile, considerando la magnitudine e la bellezza, l’ordine del movimento eterno, gli dèi in esso, quelli guardabili e pure quelli inapparenti, |5| i demoni, gli animali e tutte le piante, una...

Plotino, Enneade III 7 (45: Su eternità e tempo), 6

Plotino, Enneade III 7 (45: Su eternità e tempo), 6

Mag 04

    Brano precedente: Plotino, Enneade III 7 (45: Su eternità e tempo), 5   6. Giacché, dunque, una cotale natura, così bella e sempiterna, è attorno all’Uno e deriva da quello ed è in relazione a quello, non uscendo mai da esso ma permanendo sempre attorno a quello ed in quello e vivendo conformemente a quello, e questo è stato detto, come io credo, [5] da Platone con...

Plotino, Enneade III 7 (45: Su eternità e tempo), 3

Plotino, Enneade III 7 (45: Su eternità e tempo), 3

Apr 13

    Brano precedente: Platino, Enneade III 7 (45: Su eternità e tempo), 2   3. Che cosa, orbene, sarebbe questo, conformemente a cui argomentiamo che tutto il cosmo di là è eterno e perpetuo, e che cos’è la perpetuità, sia che sia identica alla e lo stesso dell’eternità, sia che l’eternità sia conforme ad essa? Dobbiamo forse, ecco, concepirla come qualcosa di...

Heidegger e l’appello del linguaggio. La casa dell’essere

Heidegger e l’appello del linguaggio. La casa dell’essere

Mar 22

«Il linguaggio è così il linguaggio dell’essere come le nuvole sono le nuvole del cielo». (M. Heidegger, Lettera sull’«umanismo», ed. it. a cura di F. Volpi, Adelphi, Milano 2008, pp. 103-104) Il linguaggio, “l’essenza del linguaggio”, è il gioco nel quale noi tutti siamo, un gioco in cui il pensiero è attivamente coinvolto. L’essenza del linguaggio gioca con noi nel...

Platone, Teeteto (31)

Platone, Teeteto (31)

Feb 28

    Brano precedente: Platone, Teeteto (30)   SOCRATE   Quindi forse ciò che cerchiamo va ispezionato non in questa maniera, [188d] transitando nell’ambito del conoscere e del non conoscere, bensì nell’ambito dell’essere e del non essere? TEETETO   Come argomenti? SOCRATE   Che non sia semplicemente che l’opinante il non essere per quanto riguarda una cosa...