Temi e protagonisti della filosofia

Diogene Laerzio su Anassimandro (II, 1-2)

Diogene Laerzio su Anassimandro (II, 1-2)

Nov 21

    1 Anassimandro di Prassiade, milesio. Questi professò che archè ed elemento è l’apeiron, non riguardandolo come aria o acqua o qualcos’altro. Inoltre, mentre le parti cangerebbero, il tutto sarebbe incangiabile. In mezzo, dunque, si situerebbe la terra, che avrebbe occorrenza nella posizione al centro e sarebbe sferoide; la luna, dunque, sarebbe pseudoluminosa, e...

Aristotele, Sulla filosofia del trattato di Archita

Aristotele, Sulla filosofia del trattato di Archita

Giu 20

    FRAMMENTI 1 Simpl., In Arist. De caelo, p. 296, 16-18: ebbene sì, Aristotele ha conosciuto queste vedute, siccome, riassumendo il Timeo di Platone, scrive: «professa, dunque, che è generabile siccome sensibile; ipotizza dunque che il sensibile sia generabile, mentre l’intelligibile sia ingenerabile». 2 Damasc., Pr., II, 172, 16-22 (Ruelle): meglio allora rimanere...

Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (32)

Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (32)

Apr 28

    Articolo precedente: Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (31)   32. Conclusione   Per vivere soli si deve essere una bestia o un dio ‒ dice Aristotele. Manca il terzo caso: si deve essere l’una e l’altra cosa ‒ un filosofo. [145] Il filosofo è una persona dalla strana natura: vive tra gli uomini, è un essere umano,...

Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (30)

Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (30)

Apr 14

    Articolo precedente: Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (29)   30. Deleuze: divenire nella musica   La musica non è mai tragica, la musica è gioia. [119] Sicuramente in queste parole riecheggia il problema del rapporto tra Wagner e Nietzsche: prima Nietzsche scrive un’opera dedicata a Wagner (La nascita della tragedia),...

Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (28)

Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (28)

Mar 31

    Articolo precedente: Nietzsche, Bergson, Husserl, Heidegger, Deleuze: sul divenire eracliteo (27)   28. Deleuze e Lovecraft: il divenire e il patto con il diavolo a) I DIVENIRE DEGLI STREGONI Lovecraft fa attraversare al suo eroe strani animali, che alla fine penetra nelle ultime regioni di un continuum abitato da onde innominabili e da particelle introvabili. [97] In questa...