Temi e protagonisti della filosofia

Frammenti sulla bellezza attribuiti a Plutarco da Giovanni Stobeo

Frammenti sulla bellezza attribuiti a Plutarco da Giovanni Stobeo

Apr 03

[Stob. 4,21,12] Di Plutarco, a supporto della bellezza: Ecco, e con ciò? La natura degli umani non è un tutto sintetico articolato in corpo fisico e psiche? O uno solo dei due ci basta? Com’è possibile che sia così, dunque? Ecco, questo, il corpo, non vi sarebbe senza la tutela della psiche, mentre la psiche non vi sarebbe se non avesse questo, che la trattiene insieme a sé. Che...

Detti di Aristotele in Diogene Laerzio (V, 17-21)

Detti di Aristotele in Diogene Laerzio (V, 17-21)

Set 19

  17 Si attribuiscono, dunque, a costui anche bellissimi apoftegmi, questi qui. Richiesto di proferire che guadagno germina per i bugiardi, professò questo: «Legittimare la sfiducia eziandio quando dicono la verità». Quella volta che fu biasimato giacché aveva dato l’elemosina a un uomo vizioso, rispose alla provocazione: «Ho avuto pietà non della stortura, ma dell’uomo». Aveva...

Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 13

Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 13

Gen 17

    Brano precedente: Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 12   13. Quindi il dio [: Crono: l’intelletto] ch’è vincolato al fine di rimanere nella stessa condizione in cui è e ha concesso al figlio [Giove: anima] di comandare su questo tutto [: universo] ‒ siccome era contrario al suo tropo [: alla sua convenienza] rigettare il comando di là per...

Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 11

Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 11

Gen 03

    Brano precedente: Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 10   11. E ancora, dunque: se qualcuno fra noi, non potendo guardare se stesso, pigliato dal soggiogamento di quel dio, trasferisce fuori lo spettacolo contemplativo al fine di vederlo, coll’occasione trasferisce fuori se stesso e mira un’icona [: immagine] di sé abbellita; rigettando invece...

Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 10

Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 10

Dic 27

    Brano precedente: Plotino, Enneade V 8 [31: Sulla bellezza intelligibile], 9   10. Per questo anche Giove, pur essendo il più vecchio fra gli altri dei, che egli guida, per primo si porta sull’osservazione di questo [: del cosmo intelligibile], dunque seguono gli altri dei e demoni ed anime, quelle che possono guardare queste cose [15]. Costui |5| dunque appare a essi...