Temi e protagonisti della filosofia

Una bibliografia e quattro chiacchiere

Una bibliografia e quattro chiacchiere

Gen 21

[ad#Ret Big]

A questo punto, può essere utile fornire alcune indicazioni bibliografiche essenziali. Di certo i libri che segnalo non esauriscono tutti quelli scritti o scrivibili sull’argomento. Pertanto v’invito a non considerare esauriente e definitiva questa breve bibliografia, ma ad usarla come trampolino di lancio per costruirne voi una più completa e/o più vicina ai vostri interessi.

Se desiderate approfondire che cosa sia la filosofia, indico di seguito alcuni preziosi testi propedeutici sulla questione. Ne esistono veramente pochi di autori italiani; in compenso, essi abbondano nel mondo anglofono. Qualcuno di questi è stato il mio costante riferimento per riflettere intorno al contenuto di ciò che ho scritto finora:

  • M. Hollis, Introduzione alla filosofia (1994)
  • J. Hospers, Introduzione all’analisi filosofica (2003)
  • T. Nagel, Una brevissima introduzione alla filosofia (2009)
  • B. Russell, I problemi della filosofia (2010)
  • N. Warburton, Il primo libro di filosofia (2007)

Se invece preferite saltare a piè pari gli antipasti per assaggiare subito il piatto forte di qualche celebre filosofo, ringraziamo Russell per averci suggerito, nella nota bibliografica del suo volume, un menù di corposi e ormai fondamentali capolavori filosofici, che volentieri trascrivo:

  • Platone, La Repubblica (specialmente i libri VI e VII)
  • R. Descartes, Meditazioni metafisiche
  • B. Spinoza, Etica
  • G. W. Leibniz, Monadologia
  • G. Berkeley, Dialoghi tra Hylas e Filonous
  • D. Hume, Trattato sull’intelletto umano
  • I. Kant, Prolegomeni ad ogni futura metafisica

Teniamo presente almeno tre limiti dell’elenco:

  1. Russell lo compilò nei primi anni del Novecento, quindi non vi possono comparire autori e testi a lui contemporanei o successivi, che tuttavia oggi pochi espungerebbero dal novero dei classici. Questi, ciascuno di voi potrà scoprirli con una semplice ricerca;
  2. Russell ha consigliato autori e testi in base alle proprie preferenze filosofiche – senza dubbio motivate, ma non per questo necessariamente condivisibili. Da un lato, non compaiono importanti filosofi precedenti; dall’altro, non troviamo certe opere rilevanti d’autori pur citati. Anche questi, ognuno li potrà individuare da sé;
  3. Russell, forse per modestia o per prudenza, forse per dimenticanza, chissà, non ha incluso opere proprie nell’elenco. Ebbene, non siamo giustificati a pensare che allora non valga la pena di leggerle!

Qualora qualcuno di voi preferisse saperne di più sulla storia della filosofia, esiste davvero l’imbarazzo della scelta in lingua italiana. Difatti, in Italia siamo (o forse eravamo) molto forti in questo campo d’indagini. Ecco dunque alcuni manuali nei quali mi sono imbattuto negli anni da studente e che hanno contribuito a stimolare, e tuttora incoraggiano, la mia curiosità verso la filosofia:

  • N. Abbagnano, Storia della filosofia (12 voll., 2006)
  • D. Antiseri, G. Reale, Storia della filosofia (3 voll., 1997)
  • E. Berti, F. Volpi, Storia della filosofia (3 voll., 2001)

I titoli non sono molto fantasiosi, però hanno il pregio di individuare con precisione il loro oggetto di studio. E infine, chiudo con un paio d’enciclopedie filosofiche (“enciclopedie” in senso illuministico, non in senso hegeliano), entrambe internazionali e consultabili gratuitamente via internet:

  • Stanford Encyclopedia of Philosophy (SEP)
  • Internet Encyclopedia of Philosophy (IEP)

Ciascun lemma è curato da uno dei massimi esperti mondiali sul tema, perciò si tratta d’autorevoli fonti filosofiche, ammesso che il concetto di “autorità” conti qualcosa in filosofia. Ad ogni modo, sono mezzi molto utili, specialmente quando si cerca di farsi un’idea più che introduttiva ma non generica intorno ad argomenti specifici. A questo scopo, sono di grande aiuto anche i ricchi riferimenti bibliografici che corredano ogni voce enciclopedica.

Un’ultima raccomandazione. Sebbene ora possediate strumenti filosofici paragonabili a corazzate e portaerei, non trascurate la frequentazione di Filosofiablog: certo al confronto è una scialuppa, ma il suo equipaggio è agguerrito e non si lascerà colare a picco. Buona lettura!

Articolo precedente: Il valore della filosofia


Ti è piaciuto il post? Dona a Filosofia Blog!

Cliccando sul pulsante qui sotto puoi donare a Filosofia Blog una piccola cifra, anche solo 2 euro, pagando in modo sicuro e senza commissioni. Così facendo contribuirai a mantenere i costi vivi di Filosofia Blog. Il servizio di donazioni si appoggia sul circuito il più diffuso e sicuro metodo di pagamento online, usato da più di 150 milioni di persone. Per poter effettuare la donazione non è necessario avere un account Paypal, basta avere una qualsiasi carta di credito o Postepay. Grazie!

2 comments

  1. Paolo

    Complimenti per questa interessante e ben argomentata discussione filosofica! Ho appena finito di leggerla e mi è stata molto utile(!). Complimenti anche per la chiarezza. Fino a qualche giorno fa non conoscevo questo blog, che però comincerò ora a frequentare con regolarità. Grazie per questo ottimo lavoro.

    • Stefano Corsi
      Stefano Corsi

      Paolo, grazie a te per l’interesse dimostrato verso il blog. A presto!

Leave a Reply