Temi e protagonisti della filosofia

Diogene Laerzio su Filolao (VIII, 84-85)

Diogene Laerzio su Filolao (VIII, 84-85)

Nov 14

 

 

Filolao crotoniate, pitagorico. Platone scrive a Dione di comprare da costui i libri pitagorici. Morì condannato come facinoroso coll’obiettivo della tirannide. Vi sono anche nostri versi indirizzati a costui:

Giudico tutti quanti vittime del sospetto in sommo grado;
dacché, anche se non commetti male, ma s’offre il destro a questa lettura, hai finito.
In questo modo anche Crotone uccise già Filolao, quantunque sua patria,
giacché s’offrì il destro alla lettura che desiderasse avere un dominio tirannico.

85 La dottrina di costui è che tutti quanti gli avvenimenti s’ingenerino necessariamente e armoniosamente. Inoltre per primo asserì che la terra si muove in circolo; degli altri, invece, professano che fu il siracusano Iceta.

Ha scritto, comunque, un singolo libro, che – Ermippo professa questo citando la lettura di qualche scrittore – Platone il filosofo, recatosi in Sicilia presso Dionisio, avrebbe comprato dai cognati di Filolao per quaranta mine alessandrine d’argento e quindi avrebbe trascritto nel Timeo. Altri, diversamente, pensano che Platone abbia ricevuto queste letture esigendo da Dionisio la revoca dell’arresto di un ragazzo discepolo di Filolao.

Professa Demetrio negli Omonimi che questi fu il primo tra i pitagorici a editare queste perlustrazioni Sulla natura, cui inizio è questo: «Dunque, la natura nel cosmo fu articolata dall’armonia apportata da esistenze interminate e terminanti: così si consolidò il cosmo intero e tutte quante le cose in questo [ha phusis d’en tōi ksmōi harmokhthē ex apeirōn te kai perainontōn kai holos <ho> kosmos kai ta en autṓi panta]».

 

La traduzione è condotta sul testo dell’edizione critica di Marcovich:
Diogenes Laertius, Vitae philosophorum, ed. D. Marcovich, Lipsiae 1999.
Nella traslitterazione l’accento è sempre semplificato in acuto e segnato solo sui polisillabi non piani.

 

Brano seguente: Diogene Laerzio su Eudosso (VIII, 86-91)

 

 


Ti è piaciuto il post? Dona a Filosofia Blog!

Cliccando sul pulsante qui sotto puoi donare a Filosofia Blog una piccola cifra, anche solo 2 euro, pagando in modo sicuro e senza commissioni. Così facendo contribuirai a mantenere i costi vivi di Filosofia Blog. Il servizio di donazioni si appoggia sul circuito il più diffuso e sicuro metodo di pagamento online, usato da più di 150 milioni di persone. Per poter effettuare la donazione non è necessario avere un account Paypal, basta avere una qualsiasi carta di credito o Postepay. Grazie!

Leave a Reply