Temi e protagonisti della filosofia

Diogene Laerzio su Pittaco (I, 74-81)

Diogene Laerzio su Pittaco (I, 74-81)

Mag 15

Brano precedente: Diogene Laerzio su Chilone (I, 68-73) 74 Pittaco d’Irradio, mitilenese. Ebbene, Duride dice che padre di costui era un trace. Costui, messosi assieme con i germani di Alceo, abbatté Melancro, il tiranno di Lesbo; e, quando i Mitilenesi e gli Ateniesi combattevano per la contrada dell’Achilleitide, costui era stratego dei Mitilenesi, mentre degli Ateniesi lo era...

Frammenti sul calunniare attribuiti a Plutarco da Giovanni Stobeo

Frammenti sul calunniare attribuiti a Plutarco da Giovanni Stobeo

Mag 08

[Stob. 3,20,59] Estratto dalla dissertazione di Plutarco sulla calunnia:I servi novellamente comprati si ragguagliano non se il padrone sia superstizioso o invidioso, tutt’altro: se sia iracondo. [Stob. 3,38,31] Estratto dalla dissertazione di Plutarco sul calunniare:Alcuni paragonano l’invidia al fumo, siccome, pur se è denso agli inizi, nondimeno quando s’emette fiamma...

Diogene Laerzio su Demetrio Falereo (V, 75-85)

Diogene Laerzio su Demetrio Falereo (V, 75-85)

Mag 01

Brano precedente: Diogene Laerzio su Licone (V, 65-74) 75 Demetrio di Fanostrato, Falereo. Costui, da una parte, udì Teofrasto; dall’altra, parlando con oratoria coltivata agli Ateniesi nell’agorà, esercitò l’egemonia su questa polis per dieci anni, e fu celebrato con trecentosessanta simulacri bronzei; la più parte di questi artefatti erano equestri o lo rappresentavano sul...

Alcuni frammenti di Plutarco

Alcuni frammenti di Plutarco

Apr 24

Commento a Empedocle [Hyppol. Haer. 5,20,5]Questi culti iniziatici [orfici], dunque, son stati principiati e tramandati agli uomini, prima del culto in Eleusi di Celeo, Trittolemo, Demetra, Core e Dioniso, in Fliunte nell’Attica, siccome le orge della cosiddetta Magna Madre in Fliunte sono precedenti ai misteri Eleusini. V’è, dunque, un porticato in questa istituzione, e sul...

Frammenti sulla ricchezza attribuiti a Plutarco da Giovanni Stobeo

Frammenti sulla ricchezza attribuiti a Plutarco da Giovanni Stobeo

Apr 17

[Stob. 4,31c,85] Di Plutarco Contro la ricchezza:Ecco, la cupidigia si comprova difficile a frenarsi già da sola, dunque a maggior ragione aggiungendovi un profluvio di ricchezze diviene infrenabile. [Stob. 4,31c,86] In questo stesso scritto:D’altronde v’è in costoro insaziabilità e incredibile mania e s’impregnano di tale entusiasmo per il possesso quasi fidassero che,...